Circolo Didattico Domenico Provenzani

Circolo Didattico

DOMENICO PROVENZANI

Al tempo dell’ultimo conflitto mondiale, esisteva un solo Circolo Didattico la cui direzione aveva sede in un vano a piano terra del lato est del Palazzo degli Scolopi, attuale Palazzo Comunale.

Le classi di scuola elementare per i maschi erano ospitate al piano terra dello stesso stabile. Il fabbricato contiguo al Monastero delle Benedettine, prospiciente sulla via Roma e le due o tre stanze al primo piano dell’immobile di via Bixio, ex Casa Comunale, ospitavano le classi riservate alle ragazzine.

Di anno in anno aumentava la popolazione scolastica e, (le riforme per l’abbattimento dell’analfabetismo erano già in atto) furono costruiti nuovi edifici.

Con il passare del tempo, per necessità logistiche, si operò la divisione del territorio secondo i bacini di utenza: il centro-ovest al Primo Circolo Didattico, il resto, al Secondo Circolo che teneva l’Ufficio del Direttore Didattico nel Plesso di Via Catania, insieme con l’Ufficio del segretario amministrativo, cui era preposto Giuseppe D’Orsi, divenutone, dopo qualche anno e per diversi lustri, fino alla cessazione della carriera, il Direttore Didattico.

Nell'anno 1980 la sede di direzione e gli uffici di segreteria furono trasferiti nell'allora moderna struttura del plesso “Arena delle Rose”, ubicato nell’omonimo quartiere dove funzionò, fino agli anni ’70, un cinema all’aperto.

Attualmente il Circolo didattico “Domenico Provenzani” è la scuola più “antica” del Paese ed ospita una popolazione scolastica di 858 alunni frequentanti la Scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.